REQUIEM PER UNA TONACA e-book Edizioni Lettere Animate

 

Requiem per una tonaca copertinaCon il protagonista Don Piero, ritornato a Roma dopo vent’anni di assenza, scopriamo le trame di certi ambienti ecclesiastici e diplomatici e i torbidi vizi che in essi si annidano. Per tutti egli è un missionario di frontiera che si batte per i diritti dell’infanzia abbandonata, ma solo lui conosce il tormentoso segreto della sua sordida e doppia vita. La sua esistenza si è svolta su uno sfondo di depravazione e allo stesso tempo di disperazione, in una continua fuga dalla realtà. E’ così che si sente il prete in quella gelida sera d’inverno, mentre, in totale solitudine, percorre a piedi il Lungotevere. Mille pensieri affollano la sua mente in un turbinio di dolci ricordi, pungenti rimpianti e aspre tentazioni. Rivede in un flashback tutti gli episodi e i personaggi che lo hanno segnato per sempre fino a diventare quell’essere nel quale non vuole più riconoscersi . A questo punto forse è troppo tardi per la mortificazione e il pentimento e ricominciare daccapo. Le nere acque del Tevere lo attraggono inesorabilmente per mettere fine al suo strazio e sparire per sempre. Può essere questa la conclusione della sua vita o c’è un’altra via d’uscita? A volte la soluzione si presenta nel modo più strano e inatteso …

Recensioni di utenti:

4 di 4 persone hanno trovato utile la seguente recensione

4.0 su 5 stelle La redenzione non è più quella di una volta, 24 maggio 2014

Di Caterina Moro:
Acquisto verificato  (OK)
Questa recensione è su: Requiem per una tonaca (Formato Kindle)
Più che un thriller, una lunga confessione senza infingimenti, senza reticenze, di una vita apparentemente sprecata e senza possibilità di redenzione. Ma l’autore ne sa più di noi del suo personaggio e delle svolte del destino, e ci conduce pian piano verso un finale a sorpresa che spiazza piacevolmente. Belli e vivaci i dialoghi.
5,0 su 5 stelle   Una storia con un fondo di verità della Roma anni ’70
 il 14 agosto 2015
Sono stata attirata dal titolo, dal nome dell’autore e trovo affascinante che dietro a quelle parole si celino non uno ma tre autori. Sono cresciuta all’ombra del campanile, sono sensibile all’argomento, doloroso e imbarazzante. Decisamente un libro per adulti, che può essere letto in diversi modi e significhi qualcosa di diverso per ciascun lettore, nonostante tutto sia chiaro, evidente e ostico, senza possibilità di trovare scuse o giustificazioni. Una storia con un fondo di verità della Roma degli anni ’70, epoca post-sessantottina. Don Piero torna a Roma dopo anni trascorsi in America Latina: inevitavili i ricordi di quella che è stata la sua vita o meglio doppia vita, la depravazione, il “vizio” (non ho niente contro gli omosessuali, ma solo contro i pedofili!), i suoi segreti tormentosi, il senso di disperazione. Un prete che ha tratto vantaggi dalla sua posizione, il rapporto tra il peccato e la redenzione che la Chiesa concede a tutti. Ma poi arriva la coscienza che, è comprensibile, davanti al parapetto di Ponte Sisto, gli fa desiderare di porre fine al tormento. Ma arriva anche un appiglio: da lí il libro prende un’altra direzione del tutto diversa e inattesa, che non voglio svelare. Non saprei neanche dare un giudizio al finale della storia, scritta con un bellissimo stile, con frasi brevi e ritmo incalzante, vocaboli a volte crudi senza scadere mai nel volgare. Bello e interessante, bravo l’autore che ha raccontato senza cercare di dare giudizi personali e lezioni morali!
5,0 su 5 stelle      Un tema difficile !
il 22 luglio 2015
L’opera affronta il tema degli scandali sessuali all’interno della Chiesa Cattolica. Un tema difficile e, forse, ancora oggi irrisolto. Padre Cortese, il protagonista della vicenda, si trova costretto in un costante conflitto tra bene e male, già nel periodo della formazione in seminario: da un lato lo studio e l’impegno verso il sapere ed il voler aiutare gli altri e dall’altro l’attrazione fisica verso Juan, suo amico in seminario, prima di una lunga serie di esperienze del genere.La sua vita è sempre in bilico tra il bene che fa agli altri e le debolezze carnali (egli stesso si definisce un falso prete ed un impostore quando a 64 anni si trova a fare un bilancio della sua vita). Quando tutto sembra perduto, la vita gli offre una possibilità di riscatto. Complimenti all’ autore che affronta un tema molto difficile e riesce a trasmettere il messaggio che non è mai troppo tardi per porre rimedi ai propri errori.

 

tevere-da-ponte-sisto

A Ponte Sisto, Don Piero è sempre fermo immobile sul parapetto , guarda l’ acqua nera scorrere sotto il ponte con un senso di disfatta . Già, la sconfitta é un articolo che nessuno vuole comperare!

2 thoughts on “REQUIEM PER UNA TONACA e-book Edizioni Lettere Animate

Lascia un commento

*